Eventi

Trenta borse di studio agli studenti di medicina dell'USI dalla Fondazione IBSA

Servizio comunicazione istituzionale

La Fondazione IBSA per la ricerca scientifica ha rinnovato anche quest’anno il suo impegno per la promozione degli studi in medicina all’Università della Svizzera italiana: lunedì 28 ottobre a Basilea sono state infatti assegnate 30 borse di studio agli studenti iscritti al primo, secondo e terzo anno del Bachelor in Medicina, che viene svolto presso l’Università di Basilea; gli studenti proseguiranno poi la loro formazione con il Master presso la Facoltà di scienze biomediche dell’USI. Le borse di studio sono state consegnate dalla Direttrice della Fondazione Silvia Misiti, alla presenza di professori della Facoltà di scienze biomediche dell’USI e del Decano Prof. Dr. med. Mario Bianchetti.

A un anno dall’inizio dei corsi del Master in Medicina all’USI, il percorso di formazione sta già contribuendo a consolidare i legami universitari tra nord e sud delle Alpi, e non solo con Basilea. I moduli di approfondimento, come la “settimana d’urgenza” che gli studenti di medicina dell’ETH Zürich hanno seguito in Ticino il mese scorso, permettono ai futuri studenti di avvicinarsi, anche nei primi anni di Bachelor, alla realtà ospedaliera della nostra regione, che conosceranno meglio durante il Master.   

La consegna delle borse di studio è stata anche l'occasione per illustrare proprio il curriculum del Master in Medicina dell'USI, che come ha spiegato il Prof. Andreas Bircher nella sua presentazione sarà incentrato sulla pratica clinica e l’interazione con i pazienti nelle strutture ospedaliere e negli studi medici ticinesi, nel contesto di un programma integrato e focalizzato, anche nelle sue parti teoriche, sulle situazioni concrete che un medico è chiamato ad affrontare, secondo il modello dell'imparare facendo. 

Come osserva la Direttrice della Fondazione IBSA Silvia Misiti, “l’impegno della Fondazione IBSA nel sostenere gli studenti di medicina segna una volontà importante di contribuire nel panorama svizzero a questa formazione e allo sviluppo di un polo scientifico a sud delle Alpi che comunica e interagisce con gli altri centri universitari di ricerca”.

Il Decano della Facoltà di scienze biomediche Prof. Dr. med. Mario Bianchetti sottolinea da parte sua una parola importante per il Master in Medicina dell’USI che è la “prossimità”: la forte vicinanza tra professori e studenti permette di creare un ambiente di scambio motivante, alimentato anche dal costante dialogo con medici e pazienti.