Bacterapeutix, InCephalo e Saverna si aggiudicano il "BioBusiness-MIT Life Sciences Angels Award"

Servizio comunicazione istituzionale

Il premio "BioBusiness-MIT Life Science Angels Award" è stato assegnato a tre progetti start-up: Bacterapeutix (un progetto sotto direzione della prof.ssa Giandomenica Iezzi dell’EOC e ospitato dalla Facoltà di scienze biomediche dell'USI), InCephalo Therapeutics (spin-off dell'Università di Zurigo)  e Saverna Therapeutics.

Queste start-up sono promosse da alunni che hanno partecipato alla settimana dedicata al programma BioBusiness2020, organizzata da CASE BioMed, e avranno l'opportunità di presentare i loro progetti in occasione degli Alumni Life Science Angels del MIT di Boston, un gruppo di investitori privati che fino ad ora era accessibile solo alle start-up affiliate al Massachusetts Institute of Technology.

Nato nel 2018 il "BioBusiness-MIT Life Sciences Angels of Boston Award" offre ai partecipanti al programma BioBusiness2020 un accesso diretto a una rete esclusiva di business angels ed esperti presso un’università leader che si trova in uno dei migliori centri per start-up degli Stati Uniti e la prospettiva di un investimento fino a 1 milione di dollari.

La collaborazione tra MIT Life Sciences Angels e CASE BioMed la dice lunga sul riconoscimento internazionale del programma BioBusiness e dei suoi partecipanti. Secondo i MIT Life Science Angels "il programma avanzato di BioBusiness presso l'Università della Svizzera italiana offre tutte le basi per avviare un'azienda nel campo delle scienze della vita. Il programma è noto per la sua procedura approfondita nell’ambito della selezione delle aziende partecipanti. Aspetto che ha attirato l'attenzione degli Alumni Life Science Angels del MIT”.