Musica come cura - Musica e coesione sociale

3cf953890361b4737a96409daa5eab73.jpg

Servizio comunicazione istituzionale

5 Dicembre 2022

Il coinvolgimento “nella musica” svolge un ruolo fondamentale nella costruzione di legami sociali tra individui e gruppi, che a loro volta favoriscono la salute e il benessere. Recenti ricerche hanno identificato i meccanismi neurali grazie ai quali cantare, ballare e fare musica insieme creano sentimenti di gratificazione che permangono anche dopo la cessazione dell'attività musicale comune. In questa lezione si riassumerà la storia evolutiva e il ruolo della musicalità e della socialità nella vita dei nostri primi antenati, prima di passare in rassegna l'attuale comprensione dei meccanismi neurobiologici che creano questo legame. Sarà anche preso in considerazione il modo in cui gli effetti di coesione sociale della musica sono stati intenzionalmente utilizzati per vari scopi, dall'uso nella medicina moderna a quello per ottenere vantaggi economici e politici attraverso la manipolazione sociale.

Relatore:
Steven Mithen, archeologo, Università di Reading (UK)

Testimonial:
Deborah Parker, musicista e musicoterapeuta, Associazione Prima Materia Montespertoli (I)

Discussione con:
Peter Schulz, professore USI, Facoltà di comunicazione, cultura e società

Steven Mithen

Archeologo dell'Università di Reading (UK). Si è laureato in Preistoria e Archeologia all'Università di Sheffield nel 1983 e ha poi conseguito un master in Calcolo biologico all'Università di York. Tra il 1984 e il 1988 ha conseguito un dottorato di ricerca presso l'Università di Cambridge sul processo decisionale dei cacciatori-raccoglitori preistorici. Questo ha sviluppato i suoi interessi nell'evoluzione della mente umana, del linguaggio e della musica.

Deborah Parker

Ha studiato musica all'Università di York (UK) e ha completato il suo master come violoncellista alla Musikhochschule di Friburgo in Brisgovia (DE). In seguito si è stabilita in Italia, prima di conseguire un master come musicoterapeuta ad Assisi e a Cambridge. È membro fondatore dell'Associazione Prima Materia. Coordinatrice didattica del progetto musicale comunitario dell'associazione a Montespertoli, che comprende una clinica di musicoterapia. È attiva come formatrice di musicoterapia in corsi professionali in tutta Italia.

Peter Schulz

Professore di Teorie della comunicazione e Comunicazione sanitaria dell'Università della Svizzera italiana. Nel suo lavoro ha cercato di riunire le riflessioni provenienti dalle scienze umane, dalle scienze sociali e dalle tecnologie dell'informazione per indagare su questioni importanti nella comunicazione sanitaria. Dal 2017 è anche professore onorario presso l'ANU (Australian National University, Canberra, AUS).

Programma musicale

Grabit per sassofono e tape - Jacob ter Veldhuis (1951*)
Eseguito da: Ivan Perdomo (sassofono) e Danilo Gervasoni (elettronica)

Trovate qui il programma completo del corso