Oggi, 25 anni fa... I primi momenti di USI

Servizio comunicazione istituzionale

21 Ottobre 2021

21 ottobre 1996, ore 8.30. Con l’inizio dei primissimi corsi, nasce ufficialmente l’Università della Svizzera italiana (USI). La nostra USI. 

Sono 384 le matricole che cominciano il loro cammino all’USI, e cominciano così il cammino dell’USI, in due sedi e tre Facoltà: 120 all’Accademia di architettura, sul campus di Mendrisio; 160 alla Facoltà di scienze della comunicazione e 104 alla Facoltà di scienze economiche, sul campus di Lugano.

 

I primi momenti all’Accademia

“Buongiorno, coraggio!”, dice l’architetto Mario Botta, figura chiave per la nascita dell’Università, a un gruppo di studentesse e studenti che si appresta a entrare nel padiglione ligneo che sorge accanto a Palazzo Turconi. “Adesso per 10 anni ne avete”, si congeda sorridendo. 

Le prime matricole dell’Accademia vengono accolte dal saluto del Direttore, Aurelio Galfetti, e seguono quindi la prima lezione: matematica, con Sergio Albeverio. “È un esimio matematico, ma t’accorgi subito di respirare, con la logica, anche una carica coinvolgente di umanesimo”, queste le prime impressioni di Aldo, neo-studente, riportate dal Corriere del Ticino. “Qui mi sento più seguita. Avverto il rapporto diretto coi professori. Non sono un numero”, osserva un’altra studentessa, Federica.   

Il primissimo giorno di USI delle matricole di architettura prosegue con la visita agli spazi dedicati agli atelier e al lavoro individuale.

 

I primi momenti alla Facoltà di scienze della comunicazione

La “campanella” suona alle 8.30 anche a Lugano. I neo-studenti della Facoltà di scienze della comunicazione - la prima in Svizzera - prendono posto nell’aula 322 del Centrocivico (oggi Palazzo principale) e ricevono il saluto di Sergio Cigada, membro del Comitato ordinatore della Facoltà. 

È poi tempo di affrontare la prima lezione: informatica, con Luigi Dadda. “Questa nostra Università della Svizzera italiana è la prima università che si fonda in Svizzera dopo 150 anni. E ne passeranno almeno altri 200 prima che nasca un’altra. Allora diciamo non abbiamo tempo di aspettare. Per dire, godiamo di questo momento, che è veramente storico”, esordisce il professore. “L’approccio all’uni è stato positivo. Speriamo di continuare così”, indice Arianna e Michela a La Regione. “Bellissimo, c’è un entusiasmo! E anche il professore, molto divertente. Proprio bello”, dice un’altra neo-studentessa ai microfoni dell’allora TSI.   

Il primissimo giorno di USI delle matricole di comunicazione si conclude con il corso di istituzioni politiche tenuto da Francesca Rigotti.

 

I primi momenti alla Facoltà di scienze economiche

Per le matricole della Facoltà di scienze economiche è Mauro Baranzini, membro del Comitato ordinatore, a fare gli onori di casa nell’aula 253 del Centrocivico, invitando studentesse e studenti a vivere senza indugi la vita universitaria.

Scatta poi il primo corso: statistica, con Elvezio Ronchetti. “La lezione è molto interessante. E dal punto di vista organizzativo è tutto perfetto”, la sensazione di Matteo raccolta da La Regione. “Dell’università ticinese apprezzo le piccole dimensioni”, indica da parte sua la collega di studi Douve.

Il primissimo giorno di USI per le matricole di economia prosegue con inglese e si conclude con contabilità finanziaria.

 

#USI25 #USIsU #21ottobre96

 

Leggi anche:

Oggi, 25 anni fa... Primi momenti di USI
Oggi, 25 anni fa... Voci dai primi studenti
Il servizio del Quotidiano RSI sul primo giorno di USI a Mendrisio
Il servizio del Quotidiano RSI sul primo giorno di USI a Lugano