Eventi
15
Settembre
2022
15.
09.
2022
06
Maggio
2023
06.
05.
2023

Architetti ticinesi in Ucraina

313747874621114a214801d26fce6971.jpg

Servizio comunicazione istituzionale

1 Luglio 2022

Muovendo dalle esperienze e dagli esiti conseguiti in questo campo di studi dall’Archivio del Moderno dell’Università della Svizzera italiana, il progetto e il sito che lo documenta intendono offrire una piattaforma attorno a cui federare le ricerche, presenti e future, sull’opera degli architetti ticinesi in Ucraina: architetti che offrirono, anche in questo contesto geografico, un contributo rilevante alla costruzione delle città e del territorio, su un arco di tempo prolungato che giunge sino alle soglie del XX secolo.

Il sito, destinato a ulteriori sviluppi, è incentrato su due pagine principali: quella dedicata alle Biografie degli architetti ticinesi (ma anche degli ingegneri, dei capomastri, degli artigiani e degli artisti operanti in ambito edile) attivi in Ucraina e quella che presenta le loro Opere (realizzate o meno, e dunque comprendenti anche progetti ritenuti significativi ma rimasti sulla carta). Le schede che compongono quest’ultima pagina sono corredate da un apparato iconografico e da riferimenti bibliografici essenziali. Le prime schede presentano una selezione di edifici progettati da architetti ticinesi nella città di Odessa: una scelta suggerita dalla particolare estensione e rilevanza dell’apporto da loro offerto alla costruzione di questa città dalla vocazione cosmopolita, luogo di incontro e scambio fra culture diverse e al tempo stesso unica per la sua peculiare fisionomia.

Il team iniziale di questo progetto di ricerca, promosso dall’Archivio del Moderno dell’Università della Svizzera italiana, è costituito da Nicola Navone, vicedirettore dell’Archivio del Moderno e responsabile del progetto, e da Guillaume Nicoud, ricercatore aggregato presso l’Archivio del Moderno (per maggiori dettagli si veda la pagina Gruppo di ricerca) e verrà ampliato per integrare l’apporto di istituzioni di ricerca ucraine e di altri paesi, attive in questo campo di studi.

 

Per maggiori informazioni e interviste contattare [email protected] (+41 58 666 47 92)